Consulente Aziendale Senior, Formatore Senior

Consulenza Aziendale Senior, Formazione Senior

Consulenza Senior e FormazioneAziendale Senior

Psicologia Emozioni Performance

Un nuovo modo di vedere le emozioni e le performance. Emozioni Alfa ed emozioni Beta

Articolo a cura di Daniele Trevisani

www.studiotrevisani.it www.danieletrevisani.it

www.comunicazioneaziendale.it

 

Test elaborato con modifiche dall’autore, tratto dal libro Self-power. Psicologia della motivazione e della performance, Franco Angeli editore. https://amzn.to/32ZDZJo

 self power psicologia delle emozioni e delle performance

Divertiti.
Ricorda, amico mio, di goderti il progetto così come il suo risultato,

perché la vita è troppo breve per riempirla di energia negativa.

Bruce Lee

 

La "soglia di efficacia personale" rende gli obiettivi facili o difficili

L'intera questione delle emozioni alfa e emozioni beta ruota attorno a:

·         vivere intensamente il progetto, la via, il percorso - emozioni beta – come il valore di ogni falcata e di ogni atto di respirazione nella corsa, e

·         cosa proviamo per il risultato finale che vogliamo raggiungere o che ci assegnano - emozioni alfa, esempio, cosa proviamo verso l’idea di tagliare il traguardo o porci un tempo-obiettivo per correre una maratona

I mix emotivi che si generano nelle situazioni reali. Es, volere il risultato ma volerlo subito e detestare il percorso di costruzione che ti ci porta, oppure amare il viaggio sino a considerare irrilevante la meta, e tante altre condizioni intermedie.

Queste "faccende" sono talmente importanti per le performance, e piene di sfumature, che vanno affrontate obbligatoriamente, se vogliamo mai avere speranza di compiere performance davvero eccezionali ma anche avere un vissuto appagante nella vita di chi le compie.

Si, a volte diciamo che il viaggio è persino più appagante della meta. Ma per chi si occupa di performance, queste semplificazioni sono solo l'inizio. Vanno approfondite.

La tematica del raggiungimento di obiettivi è ampiamente trattata in campo strategico e aziendale.  Obiettivi. Obiettivi. Obiettivi. Tutto ruota attorno agli obiettivi, sino a perdere di vista chi è che li deve raggiungere - esseri umani e non macchine - e quali energie mentali servano, in che stato sono queste "macchine".

Immaginate di dare un obiettivo semplicissimo ad una persona depressa. Una persona realmente depressa troverà difficile persino alzarsi dal letto.

L'obiettivo diventa semplice o facile in funzione di dove si posiziona la soglia di efficacia personale.

Figura  1 - Posizione di diversi obiettivi rispetto alla soglia di efficacia personale

 

 
 

Ognuno di noi può esercitarsi nell'individuare:

·         Obiettivi di tipo A1: quello che sento di poter fare con assoluta tranquillità, qualcosa di "tranquillo", niente di sfidante per me.

·         Obiettivi di tipo A2: quello che sento di poter fare ma mi richiede un impegno e attenzione particolari. Rientra comunque tra "ciò che sento di poter fare".

·         Obiettivi di tipo B1: obiettivi "quasi alla portata", ciò che riuscirei a fare bene ma solo in parte, e sento che per poterlo fare bene devo ancora apprendere qualcosa, o mi serve ancora qualche ingrediente.

·         Obiettivi di tipo B2: obiettivi con larga probabilità di fallimento, temi su cui qualcosa conosco, qualcosa so fare, ma per raggiungerli sento che devo ancora apprendere molto, li sento ancora molto lontano e difficili.

·         Obiettivi di tipo C: non è fattibile ora, ma non è molto lontano da quello che sento di poter fare, se iniziassi ad esercitarmi. Per ora è fuori dalla mia portata ma non è detto lo sia per sempre.

·         Obiettivi di tipo D: troppo lontano, troppo difficile, impossibile per me, adesso e per sempre.

 

L'asticella con cui misuriamo questi obiettivi diventa il Potere Personale.

Figuriamoci cosa accade quando diamo un obiettivo ad una persona demotivata. O, se lo riceviamo noi stessi e non ci crediamo. Cosa facciamo?

Possiamo cercare di aumentare il nostro Potere Personale, alzare l'asticella con cui misuriamo gli eventi, o abbandonarne persino l'idea. Cosa fare, in questo caso, diventa un modo di vivere la vita.

Obiettivi ed emozioni

Le emozioni determinano “a cosa” dedichiamo il nostro tempo migliore, le energie più belle, cosa facciamo più volentieri, e a quali azioni dedichiamo meno tempo possibile, sino al punto di negarle o posticiparle sino alla morte.

Il mondo del time management, la gestione del tempo, e più in generale delle risorse limitate - fa troppo conto su fogli di Excel e poco conto sul mondo delle emozioni che proviamo nel fare qualcosa, o nel dirigerci verso uno scopo.

Sembrano due terreni diversi, ma in realtà lo sfondo emotivo è il vero substrato dei risultati.

Noi dedichiamo il nostro tempo migliore e le nostre risorse migliori a ciò che ci nutre, a ciò che ci gratifica, e fuggiamo tutto il resto.

Una cultura della consapevolezza deve portare le persone ad essere più consce di quali obiettivi o stati vuole raggiungere, e di come utilizza il suo tempo. Una scarsa consapevolezza vede invece le persone in uno stato di divario, di scostamento, tra ciò che desideri e come utilizzi realmente il tuo tempo.

Percepisci una dissonanza, un allarme, ogni volta che senti di dedicare tempo a qualcosa che non senti essere la tua vera vita. O cerchi un perchè in quello che fai, e questo perchè non lo trovi o fai sempre più fatica a trovarlo.

La ricerca del perchè, la ricerca di un bisogno di "senso" è sacra. Si tratta solo di ascoltarla.    

In molte aziende ci si dedica alla pianificazione solo quando si è obbligati, mentre guidare un “muletto” o una ruspa gratificherebbe di più. Riempiamo le giornate - e a volte interi brani di vita -  a correre come formiche anziché concentrarci su cosa è importante. Sul cosa fare e sul perché.

Cerchiamo invece di impegnarci in una vocazione o interesse, e impariamo a sentire il fluire delle energie, la dove prima vedevamo solo azioni vuote. Tutto cambierà.

Emozioni Alfa ed emozioni Beta

Un approccio che centri il fronte emotivo di come una persona vive gli obiettivi, deve procedere verso due specifiche aree di analisi

le emozioni viscerali che sento verso un certo effetto o end-state: sento davvero mio un certo obiettivo? Lo sento come qualcosa che mi tocca davvero? Provo passione per un certo obiettivo o lo vivo come uno dei tanti momenti che mi tocca fare, o un momento obbligato? Lo sento importante per i miei valori?  Quanto? Voglio davvero vedere quel risultato finale raggiunto? Mi attiva emotivamente l’immagine di un certo risultato? La situazione che voglio si produca è davvero importante per me? O è un risultato più o meno burocratico, che non mi cambia la vita, che non mi attiva veramente? Denominiamo qui le emozioni verso l’obiettivo emozioni alfa.

Le emozioni che provo per le azioni necessarie (operations), le attività quotidiane, o i singoli step di un percorso. Mi annoiano le operazioni intermedie e vorrei solo vedere il risultato finale raggiunto? Provo invece piacere dell’azione, gusto del fare e dell’agire? Le operations mi annoiano o mi energizzano, le vorrei saltare o “guai a chi me le toglie”? Denominiamo qui le emozioni che accompagnano l’azione emozioni beta.

 

Il senso che le emozioni Alfa, quelle verso il lo scopo finale,  è ben espresso nella seguente metafora: 

 

‎"Se vuoi costruire una nave non devi per prima cosa affaticarti a chiamare la gente a raccogliere la legna e a preparare gli attrezzi;

non distribuire i compiti, non organizzare il lavoro...

Ma invece prima risveglia negli uomini la nostalgia del mare

 lontano e sconfinato.

Appena si sarà risvegliata in loro questa sete

si metteranno subito al lavoro per costruire la nave".

(Antoine-Marie-Roger de Saint Exupéry)

 

 

Il leader o motivatore che  riesce a far visualizzare e apprezzare il risultato finale atteso, potrà generare motivazione autonoma.

Questa è una delle due strade.

Immaginiamo un vetraio di Murano, a Venezia, intendo nel produrre bicchieri artistici. Quanto è importante per lui arrivare a fine giornata ad avere prodotto X bicchieri (emozioni alfa)? Quanto sono importanti il gesto del produrre il bicchiere, del soffiare dentro alla cannuccia, del vedere il bicchiere prendere forma? Sono attività di per se gratificanti (emozioni beta)? 

O ancora, esaminiamo il lavoro di un pittore. È mosso dal piacere di usare la tela e i colori, dall’idea di trovare un luogo o soggetto che lo ispira, o ogni singola attività gli è di peso e vorrebbe vedere il quadro finito prima possibile?

Ogni artista vive in modo diverso sia l’effetto da produrre (il quadro) che il modo di produrlo (le operations).

Le sfumature in questo campo sono molteplici.

Anche un pilota di aereo intento in una missione di salvataggio vive due momenti emotivi: sia voler vedere raggiunto un certo risultato strategico finale a cui contribuisce con la sua missione (salvare la persona), oppure essere ammaliato dal piacere del volare, energizzato dalle operazioni di volo, dall’adrenalina dell’azione, al di la degli effetti che l’azione avrà (essere parte di un processo).

Possiamo avere persino casi in cui non interessi assolutamente il perché della missione (emozioni alfa azzerate) ma interessi unicamente il fatto di farla bene, il piacere che si prova durante,  la totale gratificazione che accompagna il gesto (emozioni beta massimizzate).

 

Io non mi sono mai sentita tanto viva come dopo una battaglia dalla quale sono uscita viva e indenne. [...]

È dopo aver vinto quella sfida che ti senti così vivo.

Vivo quanto non ti senti nemmeno nei momenti più ubriacanti di gioia o nei momenti più travolgenti d'amore.

Oriana Fallaci, da Accetto la morte ma la odio, 2006

 

 

Chi ha praticato boxe o arti di combattimento lo sa bene. Usciti dal ring e dopo una doccia sembra di avere un'altra occasione per vivere. Sembra che il mondo, prima ostile, sia diventato un posto migliore. Questa è una delle gratificazioni maggiori di chi fa sport estremi.

Ma entriamo nel mondo del lavoro, analizziamo le performance di un venditore: le emozioni alfa si attivano nel volere fortemente il risultato finale (vedere la vendita conclusa), le emozioni beta si attivano quando il venditore è emotivamente e positivamente coinvolto nella trattativa di vendita, nella strategia di preparazione, vede le trattative  in sé come attività comunicativa e persuasiva interessante, come relazione di aiuto, o come sforzo di condivisione, o come esercizio di tattica e strategia, come sfida con se stesso, o come palestra del proprio stato o condizione mentale (attivazione delle emozioni beta).

Lo stesso per uno scrittore: siamo attivati unicamente dall’idea di vedere il libro finito, o si prova piacere nello scrivere? Se nessuna delle due aree attiva la persona, non avremo mai uno scrittore compiuto. E  non avremo mai un buon libro.

Trattare di performance, di effetti da produrre, e di operazioni tattiche, tocca inevitabilmente il fronte delle emozioni soggettive.

Posso avere emozioni alfa plurime – più di una motivazione – verso la meta, ed emozioni beta plurime – più di una sensazione positiva collegata all’azione.

Per esempio, un formatore può avere emozioni alfa plurime se è interessato al compenso economico del suo lavoro, ma anche al vedere un corso terminato, e ad avere trasmesso bene i concetti che voleva lasciare. Allo stesso tempo può avere emozioni beta plurime: il piacere di avviare un contatto umano ad inizio attività, il piacere di vedere le persone all’opera durante, il gusto di un lavoro che scorre fluido e con un clima positivo.

Così come si arrabbierà quando qualcuno si comporta con maleducazione verso il formatore, verso altri studenti e verso la sacralità del momento formativo. E glielo dirà. Senza paura.

 

Agirò senza paura ogni volta in cui vorrò dire qualcosa in cui credo...

Daniele Trevisani

 

Quanto più le emozioni sia alfa che beta sono forti e numerose, tanto maggiore sarà l’attivazione verso lo scopo e la performance.

Chi non crede più a niente difficilmente riuscirà in qualcosa.

Quanto più invece sono assenti, deboli o invece negative le emozioni verso lo scopo o verso le attività da compiere, quanto più l’attività sarà considerata un peso o peggio una frustrazione, o verranno accettate passivamente riduzioni rispetto ai propri ideali, amputazioni e umiliazioni.

 

Ma vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa

e parlare diventa un obbligo.

Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico

al quale non ci si può sottrarre.

Oriana Fallaci

 

__________

© Tutti i diritti riservati. E' vietata la copia non autorizzata o riproduzione anche parziale dei contenuti di questo sito.

Per contatti, si prega di utilizzare la mail di seguito riportata, cui viene data risposta in tempi rapidi, per poi proseguire con una maggiore conoscenza reciproca via telefono e - ove occorra - con incontri di persona. Scrivere per un primo contatto al seguente indirizzo mail:

 


 

dott. Daniele Trevisani, Formatore Aziendale Senior e Servizi di Consulenza: Formazione di Direzione Aziendale, coaching manageriale, business coaching, formazione aziendale manageriale, Coaching di Direzione Aziendale, Ricerca & Sviluppo. Servizi di consulenza di direzione aziendale e di formazione di direzione.

© Copyright Studio Trevisani Communication Research, Alta Formazione Aziendale Personalizzata, corsi in-house, corsi di leadership e sviluppo capacità manageriali, progettazione formativa avanzata, formazione multinazionale e interculturale, Formazione Strategica per il Top Management, business Coaching e Coaching di Direzione - Siti partner: Comunicazione Aziendale, il sito della Comunicazione d'Impresa e delle Strategie di Comunicazione - Danieletrevisani.com sito in in inglese sui contributi alle aree della comunicazione, del potenziale umano, della formazione

  • dott. Daniele Trevisani, Formatore e Consulente Aziendale Senior, Coach specialista nella Formazione Aziendale e Coaching di Direzione, leadership, leadership emozionale, comunicazione e coaching, con particolare attenzione al Potenziale Umano e allo sviluppo delle Potenzialità Individuali, unite alla Ricerca & Sviluppo di prodotto e di processo, e alla competenza nell'area Formazione, Risorse Umane e Comunicazione

  • Unico Studio Italiano ad avere definito e pubblicato una metodologia di Formazione Aziendale (Action Line Management) di tipo Consulenziale, divulgata in 5 libri da Franco Angeli editore, il principale editore Italiano per la Formazione Aziendale e Competitività Aziendale

  • Unico Studio Italiano ad avere sviluppato una metodologia scientifica sul Potenziale Umano, il Modello HPM (Human Potential Modeling) frutto di ricerca e esperienza trentennale sul campo, pubblicata in 5 libri da (Franco Angeli editore, leader per i metodi di Formazione Aziendale, Crescita Personale Manageriale (tra questi, il testo: Il Potenziale Umano)

  • Certificazione di Counselor presso STEP e riconoscimento Sicool, Certificato AIF (Associazione Italiana Formatori) per la Formazione Aziendale e Personale. Certificazione di Coaching presso FIF e ASI Settore Discipline Olistiche. Master Biennale in Comunicazione alla University of Florida, con Lode, con onorificenza Fulbright.

  • Consulente Aziendale e Formatore Aziendale Senior Professionista, di cui L. 14 gennaio 2013, n. 4

I nostri contenuti di Formazione Aziendale, Corsi Aziendali, Corsi di Crescita Personale, Consulenza

• Profilo •
• Dr. Daniele Trevisani Profile in English •
• Dr. Daniele Trevisani - Perfil en Espanol •
• Studio Trevisani - Comunicazione •
• Daniele Trevisani Wikipedia •
• Formazione Aziendale e Deep Coaching •
• Psicologia Emozioni Performance •
• Tecniche di Controllo di Vendita •
• Corso Formazione Vendite •
• Team Leadership per la Vendita •
• Corso Vendita e Comunicazione •
• Distintività •
• Mission •
• Metodo di lavoro •
• Stop ai millantatori •
• Profile in English •
• Profile in Chinese •
• Esperienze di Formazione Master •
• Metodi  di ricerca per la consulenza •
• Consulenti Marketing •
• Consulenti Risorse Umane •
• Consulenza di Processo •
• Coaching personalizzato •
• Corsi di vendita - Strategic Selling •
• Corsi avanzati di vendita •
• Quale formazione fare? •
• Vendita centrata sugli effetti •
• Chiarezza di metodi e fonti •
• Marketing per la vendita •
• Psicologia del cliente •
• Formazione vendite all'estero •
• Regie di Cambiamento •
• Corsi Marketing e Comunicazione •
• Caratteristiche corsi marketing •
• Ambiti dei corsi marketing •
• Formazione Marketing Competitivo •
• Formazione per gli effetti •
• Metodi formativi nel marketing •
• Pubblicazioni di marketing •
• Corsi di Negoziazione •
• Corsi avanzati di vendita •
• Corsi di formazione per venditori •
• Corsi Leadership Manageriale •
• Caratteristiche dei corsi di leadership •
• Formatori per la leadership •
• Leadership e cambiamento •
• Pubblicazioni dello Studio •
• Studio Trevisani Communication Research •
• Aree di Consulenza •
• Formazione management PA •
• Formazione aziendale •
• Ricerca di marketing •
• Consulenze di Vendita •
• Consulenza CRM •
• Progettazione formativa •
• Proprietarie R&D TQM •
• Proprietarie - Vendita •
• Proprietarie - Management •
• Proprietarie - Comunicazione •
• Proprietarie - Marketing •
• Proprietarie - Risorse Umane •
• Servizi Agenzie Comunicazione •
• Business Plan •
• Information Planning •
• Consulenza Direzione Commerciale •
• Test psicologici •
• Servizi Risorse Umane •
• Innovazione Aziendale •
• Diagnosi Commerciale •
• Bilancio Immateriale •
• Vendita centrata sul cliente •
• Sviluppo Capitale Umano •
• Counseling Aziendale •
• Coaching di Direzione e Mentoring •
• Personal Coaching Consulenza Individuale •
• Business Theater •
• Progettazione formativa •
• Coaching Manageriale •
• Leadership •
• Leadership e comunicazione •
• Fondamenti di Leadership •
• Leadership avanzata •
• Aree della Leadership Emozionale •
• Comunicazione Assertiva •
• Sviluppo Personale / Autoefficacia •
• Consulenti Aziendali - Aree •
• Analisi emozionale auto-empatica •
• Metodi Drammaturgici e Formazione •
• Corsi di Comunicazione Interpersonale •
• Corsi Comunicazione Persuasiva •
• Corsi di Comunicazione delle Emozioni •
• Consulenze Leadership People Management •
• Corsi di Comunicazione Assertiva •
• Corsi Marketing Avanzati •
• Psicologia del Marketing •
• Corsi Marketing •
• Corsi Ascolto Attivo, Intervista e Diagnosi •
• Formazione Aziendale Avanzata •
• Corsi di Empatia •
• Corsi Psicologia della Comunicazione •
• Corsi di Comunicazione Strategica •
• Microanalisi comportamentale •
• Empatia Emotiva •
• Tecniche di Rilassamento •
• Tecniche assertive emozionali •
• Controllo Emozionale •
• Training Bioenergetico •
• Tecniche Trascendentali •
• Gestione e recupero stress emotivo •
• Tecniche di autoefficacia •
• Leadership Emozionale Avanzata •
• Sviluppo Organizzativo •
• Marketing Negoziale •
• Communication Check-Up •
• Strategic Planning •
• Vantaggio Competitivo •
• Comunicazione interculturale •
• Marketing dell'informazione •
• Communication Benchmarking •
• Rivista Communication Research •
• PersuasionLab •
• Corsi di Comunicazione •
• Corporate University - Scuola di Formazione Aziendale •
• Incontro Esplorativo •
• Organizzazione Aziendale e Riorganizzazione •
• Consulenti Aziendali Certificati •
• Programmi di Coaching di Direzione •
• Diagnosi di Direzione Aziendale •
• Master in Comunicazione •
• Consulenza Aziendale •
• Analisi dei ruoli •
• Comunicazione Ambientale •
• Comunicazione Finanziaria •
• Marketing Culturale •
• Comunicazione Turistica •
• Confini •
• Corsi Psicologia Positiva •
• Corsi formazione aziendale avanzata •
• Marketing Olistico •
• Humint - Human Intelligence •
• Corsi di comunicazione nel turismo •
• Direzione strutture turistiche •
• Formazione in Marketing Psicologico •
• Tecniche di miglioramento personale •
• Questionario Sintomatologico •
• Change Management - Gestione del Cambiamento •
• Metodi di Formazione Vendite Attiva •
• Corsi di Negoziazione •
• Corsi di Vendita - Progamma e Fondamentali •
• Corsi Vendita Avanzati •
• Formazione Vendite di derivazione militare (1) •
• Corsi Direzione Vendite e Direzione Commerciale •
• Corsi avanzati di tecniche di vendita •
• DVO - Direzione Vendite per Obiettivi •
• Public Speaking - Comunicazione Efficace •
• Comunicazione ai team di vendita •
• Leadership di Vendita •
• Vendite Avanzate - Comunicazione Olistica •
• Metodi per la Formazione Vendite •
• Comunicazione Persuasiva •
• Scienze per la Formazione Vendite •
• Consulenza Selezione Venditori •
• Corsi Vendite Outdoor •
• Formazione Formatori •
• Riflessioni sulla Formazione Vendite •
• Metodologie formazione vendite e comunicazione •
• Autori di riferimento e formatori da evitare •
• Sviluppo Concept Formazione Aziendale •
• Corsi di Formazione alla Vendita •
• Contatti Preliminari •
• Nostri libri e pubblicazioni •
• Referenze e progetti svolti •
• Blog, articoli, immagini e risorse online •
• Formazione in Eccellenza Operativa •
• La Comunicazione nel Project Management •
• Nuovi Training Concepts •
• Corsi di Comunicazione Interculturale Aziendale •
• Corsi di Vendita Avanzati •
• Formazione per la crescita personale •
• Klausur-Programmme •
• Corso Leadership •
• 10 e +  Corsi per la Formazione Aziendale in Inglese •
• Mental Coach e Training Mentale [Coaching] •
• Corso Marketing e Comunicazione •
• La Comunicazione Efficace nei Gruppi •
• Formazione Vendite •
• Corsi Vendita e Vendita Empatica •

_______

Studio Trevisani Formazione Aziendale e Coaching opera in-house, direttamente presso la sede del cliente, in tutte le città d'Italia. La possibilità operativa è in tutta Europa e Stati Uniti, e in Italia con prevalenza di Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Toscana, e interventi possibili in ogni provincia: Chieti L'AQUILA Pescara Teramo Matera POTENZA CATANZARO Cosenza Crotone Reggio Calabria Vibo Valentia Avellino Benevento Caserta NAPOLI Salerno BOLOGNA Cesena Ferrara Forlì Modena Parma Piacenza Ravenna Reggio Emilia Rimini Gorizia Pordenone TRIESTE Udine Frosinone Latina Rieti ROMA Viterbo GENOVA Imperia La Spezia Savona Bergamo Brescia Como Cremona Lecco Lodi Mantova MILANO Monza Pavia Sondrio Varese ANCONA Ascoli Piceno Fermo Macerata Pesaro Urbino CAMPOBASSO Isernia Alessandria Asti Biella Cuneo Novara TORINO Verbania Vercelli Andria BARI Barletta Brindisi Foggia Lecce Taranto Trani CAGLIARI Carbonia Nuoro Oristano Sassari Agrigento Caltanissetta Catania Enna Messina PALERMO Ragusa Siracusa Trapani Bolzano TRENTO Arezzo FIRENZE Grosseto Livorno Lucca Massa Pisa Pistoia Prato Siena PERUGIA Terni AOSTA Belluno Padova Rovigo Treviso VENEZIA Verona Vicenza

Corsi di Vendita, Corsi Marketing, Corsi Leadership, Corsi di Comunicazione, Formazione Vendite, Corsi di Coaching e Counseling, Formazione Marketing, Formazione Leadership, Formazione sulla Comunicazione, Master in Coaching e Counseling: ottieni le ultime notizie iscrivendoti alla rivista online gratuita dal link sottostante

Iscriviti alla Rivista di Formazione gratuitamente

La prima rivista di Formazione online in Italia, dal 1999